Cacciari: «Sovranismo? Una palla totale, da mentecatti…» Lilli Gruber senza parole

Massimo Cacciari lascia a bocca aperta Lilli Gruber, padrona di casa a “Otto e Mezzo”, e tutti i suoi ospiti: “Il sovranismo è una palla totale”. Giovedì 21 ottobre, nello studio di LA7 si discute di green pass, cortei e estremismi. Il filosofo con grande flemma sostiene che i sovranismi non esistono: «Sono una palla totale, è da mentecatti pensare di essere sovranisti nel mondo contemporaneo, lo sa anche Salvini. È tutta propaganda. Perché nessuno dice che a Torino e Roma l’altra volta erano state elette due donne? Stavolta non c’era neanche una candidata! Nessuna da parte dei partiti».

Gruber ha rivendicato di averlo sottolineato più e più volte e con aria attonita ha evidenziato: «Professore, allora…. Il sovranismo non è un problema… » e Cacciari: «Che problema vuole che sia…. Che problema vuole che sia il sovranismo… sono quelle idee che non potranno mai essere messe in pratica». In sottofondo si sente «beh…insomma», Evelina Christillin si guarda intorno basita, Gruber non sa se ridere o piangere, Mariolina Sattanino cerca di mantenere l’aplomb da brava giornalista, mentre Cacciari spiega la sua boutade: «Il problema è avere governi affidabili che non possono avere nulla a che fare con governo nazionalista o sovranista, l’Italia potrebbe averlo al massimo per sei mesi, dopo di che interviene di nuovo il Presidente della Repubblica e chiama Draghi o Monti o chicchessia. Sono 30 anni che vediamo questa cosa».

Lilli Gruber però non ci sta e ricorda che in Europa ci sono Stati come la Polonia che hanno fatto del sovranismo la loro bandiera e stanno mettendo in difficoltà la tenuta dell’unione e che ci sono stati anche 4 anni di governo Trump. Ma se la giornalista vede negli Stati Uniti la più grande democrazia del mondo, il filosofo vede ben altro e scoppia in una grossa grassa risata: «Sono sovranisti per definizione, sono un impero, sono sovranisti per forza, chiunque sia Presidente in America è a capo di un impero, ma vogliamo scherzare? L’Italia in confronto è una provincia, come la Cirenaica nell’Impero romano». Cala il gelo nello studio di “Otto e Mezzo” con Gruber che prima si adombra per la lezioncina di storia, poi la butta sul ridere per evitare di alzare i toni.

di Giada Oricchio – Il Tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.