Bolsonaro: «Perché mi serve un certificato? Ho più anticorpi dei vaccinati». Denuncia i pass vaccinali in sede Onu

Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha nuovamente messo in dubbio i vaccini contro il Covid dopo aver affermato che gli era stato negato l’ingresso a una partita di calcio perché sprovvisto di certificato vaccinale. «Perché mi serve un certificato?», chiede Bolsonaro. «Ho più anticorpi dei vaccinati», facendo riferimento alla guarigione dal Covid19. Ma non è la prima volta che il capo di Stato contesta l’idea dei pass vaccinali, anzi: anche in sede Onu è stato l’unico leader del G20 a denunciare la restrizione alla libertà legata al pass vaccinale, scrive il Giornale d’Italia.

La denuncia di Bolsonaro: «La mia amministrazione non sostiene  passaporti vaccinali»

Jair Bolsonaro è un noto sostenitore della libertà di vaccinarsi, e da tempo è l’unico presidente ad aver condannato i pass vaccinali per accedere ai servizi o spostarsi. «Sosteniamo gli sforzi per la vaccinazione», ha detto all’assemblea generale delle Nazioni Unite, impegnandosi a sostenere le persone che vogliono ricevere cure in Brasile. «Tuttavia», ha precisato, «la mia amministrazione non ha sostenuto un passaporto sanitario o qualsiasi altro obbligo relativo al vaccino», si legge su il Giornale d’Italia.

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *