Poliziotto: «Spariamo e cerchiamo d’ammazzare qualcuno» [VIDEO]

«Polizia, subito i numeri identificativi sui caschi»

Era il titolo di un’articolo Huffpost del 14/11/2012. Ecco il pezzo: «La democrazia viene meno a vantaggio di brutalità come quella manganellata in pieno volto al ragazzo fermato. E cosa ancor più grave non sapremo mai il nome del poliziotto responsabile, non essendoci in Italia i caschi col numero identificativo. Impunità totale, cosa che non avviene nel resto d’Europa dove le forze dell’ordine in tenuta antisommossa sono riconoscibili» scriveva Giacomo Russo Spena su Huffpost

Chissà adesso cosa ne pensa Giacomo Russo?

Numero identificativo sui caschi degli agenti, il Pd deposita proposta di legge

«La deputata dem Giuditta Pini ha depositato una proposta di legge che chiede di apporre sui caschi della Polizia un numero identificativo che li renda riconoscibili in caso di abusi», scriveva Dire.it.

«Il compito delle Forze di polizia è certamente centrale per la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini italiani», così la deputata Pini nella relazione introduttiva al progetto di legge. Tale ruolo «attribuisce funzioni, ovviamente, molto delicate agli agenti di pubblica sicurezza, quindi è bene che a tali responsabilità corrispondano anche adeguati strumenti per la tutela dei cittadini da eventuali abusi del diritto che occasionalmente si potrebbero verificare», faceva sapere Dire.it. Adesso che i manganelli servono al Pd cosa dice Giuditta Pini?

Governo, green pass: verso una stretta ai cortei.

«Dopo il corteo no green pass di sabato, culminato nell’assalto alla Cgil, il via libera alle manifestazioni dovrà arrivare dopo una valutazione rigorosa dei rischi, scrive il Corriere della Sera. Il premier: “Quattro facinorosi non possono tenere in scacco le istituzioni”. Le telefonate con la ministra dell’Interno Lamorgese per capire gli errori».

Forse sarebbe più giusto parlare di alcuni facinorosi che con le proteste per il pass discriminatorio hanno niente a che vedere.

Intanto in Rete circola il seguente video inquietante di qualche anno fa.

Poliziotto: «Spariamo e cerchiamo d’ammazzare qualcuno» VIDEO FANPAGE DI REPERTORIO

 

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *