Apartheid green pass: mai come oggi il fascismo è utile agli «antifascisti»

«Per i disordini di Roma, manette a Roberto Fiore e Giuliano Castellino di Forza nuova: soggetti già coinvolti in episodi simili. Dubbi sulla gestione della piazza da parte del Viminale», scrive Daniele Capezzone su La Verità.

Grazie al protagonismo squadristico di Forza nuova, «per politica e media mainstream è stato un gioco da ragazzi cassare completamente la questione del green pass, cancellare le migliaia di manifestanti ordinati e civilissimi, e puntare i riflettori solo sul “pericolo fascista”, che – c’è da scommetterlo – ci accompagnerà in prima pagina fino ai ballottaggi di domenica 17, salvo forse inabissarsi di nuovo nell’oblio a partire da lunedì 18».

Tutto secondo un copione prevedibile. «Il dibattito – scrive ancora Capezzone su La Verità– si è incentrato sul pericolo fascista. «Domani [oggi, ndr] presenteremo una mozione urgente alla Camera per chiedere lo scioglimento di Forza nuova e degli altri movimenti dichiaratamente fascisti», questo è stato l’annuncio del deputato dem Emanuele Fiano. E lo stesso Landini ha battuto su questo tasto: «Tutte quelle formazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte e questo è il momento di dirlo con chiarezza. L’assalto di ieri alla sede della Cgil è stata una riedizione in piccolo di quello che è accaduto alle sedi sindacali ed alle case del popolo per mano dei fascisti in preparazione del ventennio». E per il 16 ottobre è già stata preannunciata da Cgil, Cisl e Uil “una grande manifestazione nazionale e antifascista per il lavoro e la democrazia”».

Il «fascismo» continua a fare danni anche dopo la sua caduta avvenuta 76 anni fa, ma non a causa di qualche fanatico nostalgico, ma come alibi dei falsi «antifascisti». Un ventennio, quello attuale, in cui si decide nei palazzi chi deve governare, ignorando la volontà popolare, come avvenne nel ventennio che i fasulli «antifascisti» aborriscono.

In pratica, la solita strategia per occultare le malefatte dal dopoguerra ad oggi. E così, per qualche giorno, le problematiche del pass discriminatorio vengono cancellate dal dibattito sociale.

È evidente come il fascismo sia utile, ancora nel 2021, ai nostri «antifascisti».

Immagine – La Verità

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *