Pippo Franco sui vaccini: «mi basta un solo morto per renderli sperimentali, non siamo numeri»

Pippo Franco: «ciascuno deve decidere in totale libertà, tenendo presente tutte le informazioni. I vaccini sono ancora sperimentali, ci sono dei morti»

L’attore comico Pippo Franco, 81 anni, candidatosi a sostegno dell’aspirante sindaco di Roma del centrodestra Enrico Michetti, è stato Ospite di Myrta Merlino a L’Aria Che Tira, durante la puntata  andata in onda mercoledì 15 settembre. Nel programma, l’attore ha parlato anche di Green Pass e vaccini e le sue dichiarazioni stanno facendo molto discutere.

Quando la conduttrice gli ha chiesto se fosse vaccinato, lui ha risposto: «preferisco non rispondere». Dopo essere stato incalzato, ha detto: «per entrare qui chiedete il Green Pass, no? Ecco. Il problema si è risolto adesso», senza specificare se il suo Green Pass fosse dovuto al vaccino o al tampone. E poi ha aggiunto: «ciascuno deve decidere in totale libertà, tenendo presente tutte le informazioni. I vaccini sono ancora sperimentali, ci sono dei morti. Non entro nel merito, non voglio prendere posizione e per questo non volevo rispondere a questa domanda, mi ci hai costretto ma non posso tradire me stesso».

Quando Merlino ha affermato che «ci sono 5 miliardi di vaccinati nel mondo, ormai non è più sperimentale» Pippo Franco ha risposto: «sono un artista, mi basta la mia libertà. Mi basta che ci sia solo un morto per il vaccino per renderlo sperimentale. Non siamo numeri, l’uomo non è un numero o la pedina di un profitto dei mercati internazionali. L’uomo è un uomo. La penso come Luc Montagnier».

Meteoweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.