Medico muore per Covid nonostante la doppia dose di Pfizer

È morto il medico Leonardo Ditta, 64enne, originario di Calatafimi ma residente a Castelvetrano, provincia di Trapani. Il medico, a favore della vaccinazione, aveva ricevuto le due dosi di Pfizer a gennaio. Ditta ha svolto le sue attività nell’ambulatorio medico di Castelvetrano e come dentista nello studio di Santa Margherita Belice, fino alla fine di luglio. Dopo un viaggio a Roma il dottor Ditta aveva iniziato a manifestare i primi sintomi. Tra cui la “classica” febbre. Subito dopo sono sono seguite le complicanze polmonari; e l’amara scoperta di essere positivo al Covid-19.

Ricoverato all’ospedale Paolo Borsellino di Marsala, ma probabilmente anche a cause di altre patologie di cui pare il professionista soffrisse [perché vaccinato vengono portate in causa altre malattie pregresse, ndr], il suo quadro clinico si è aggravato, fino al decesso avvenuto ieri nel Reparto Covid.

Vaccinato con doppia dose a gennaio, Leonardo Ditta soffriva di diverse patologie [nuovamente sottolineate altre patologie, qualche mese fa sarebbe morto solo per Covid ndr]Ricoverato all’ospedale Paolo Borsellino di Marsala, ha visto il suo quadro clinico si è aggravato, fino al decesso.

Il Covid ha trovato un corpo già minato da diverse patologie [altra ripetizione], certo è che l’essersi vaccinato, almeno per il dottor Ditta, non è stato di alcun aiuto. Che la terra le sia lieve dottore.

AdHocNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.