Adesso per Ricciardi i tamponi vanno eliminati: «Hanno un 20-30% di inaccuratezza»

“Il green pass dovrebbe essere per vaccinati e per i guariti dalla malattia. I tamponi presentano un punto debole, hanno un 20-30% di inaccuratezza. Per il momento vanno mantenuti, pian piano vanno eliminati“. Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, si esprime così a L’aria che tira sull’ipotesi di evoluzione del green pass. Il certificato verde è uno dei temi d’attualità insieme a obbligo vaccinale e terza dose, fa sapere l’Adnkronos. E pensare che fino a poco tempo fa i tamponi hanno stabilito restrizioni e statistiche: evidentemente farlocche.

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *