(Non è fake news, purtroppo) No-Vax, Ricciardi: «Intrusione di hacker russi»

Walter Ricciardi, consulente di Speranza, parla dei no vax e accusa gli hacker russi: “queste 40.000 persone sono strumentalizzate, cioè ci sono persone che hanno fatto soldi a palate e poi c’è sistematicamente una intrusione di hacker russi, nei momenti in cui ci sono state nei diversi paesi delle discussioni.

Noi siamo stati i primi in Italia a introdurre le vaccinazioni obbligatorie, poi è seguita la Francia, l’Olanda, la Germania e ogni volta, quando ci sono state le manifestazioni e le polemiche, si è visto che ci sono stati degli hacker russi che hanno preso l’iniziativa di incitare queste persone, che magari in buona fede poi sono andate a manifestare per strada, si legge su Imola Oggi.

La sua carriera di attore inizia negli anni sessanta, da bambino, nella serie televisiva “I ragazzi di padre Tobia” scrive Wikipedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.