No-vax ignoranti? No, sono i più colti

Anche la narrazione per cui chi è contrario a questo vaccino sarebbe un povero ignorante che diffonde fake news è destinata ad essere smontata e non avevamo dubbi al riguardo.

Ci siamo domandati per un anno e mezzo per quale ragione esperti di ogni tipo, premi nobel, virologi con h-index altissimo, ma anche semplici cittadini che amano informarsi, dovessero improvvisamente diventare dei poveri ignoranti e infatti non siamo caduti nella trappola neanche un istante.

Ma oggi è uno studio di Carnegie Mellon, prestigiosa università della Pennsylvania, a confermare le nostre certezze: le persone dotate di PhD, ovvero un dottorato specialistico (il più alto grado di istruzione negli USA) sono quelli più contrari a questo specifico vaccino contro il Covid-19. Molti diplomati e laureati, nello studio, risultavano pro-vax (sempre con riferimento alla situazione pandemica del 2020-2021), ma quelli che hanno proseguito gli studi aumentando le loro conoscenze fino a giungere un dottorato si sono rivelati l’esatto opposto.

Ma ovviamente nei TG nazionali è molto più facile sostenere che chi è contrario è una persona che non ha mai studiato nulla o che non è dotata delle capacità intellettive necessarie per capire. Visto che ci siamo, qualcuno lo spieghi ad Amendola, che non esitava poco tempo fa a dare del povero ignorante a chi fosse contro questo vaccino.

Agenzianews

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *