Olanda: infermiera tedesca iniettava soluzione fisiologica invece del vaccino

Iniettava soluzione salina invece del vaccino contro il coronavirus. Sotto accusa una infermiera tedesca della Croce Rossa, che nella Frisia, distretto rurale vicino alla costa del Mare del Nord, avrebbe iniettato falsi vaccini a migliaia di persone. Sono 8.600, infatti, le persone che potrebbero essere coinvolte e che sono richiamate dalle autorità locali. «Sono completamente scioccato da questo episodio», ha detto su Facebook Sven Ambrosy, consigliere locale. Il movente dell’infermiera non è chiaro, anche se su Facebook aveva espresso posizioni critiche rispetto all’efficacia dei vaccini, come ha spiegato la polizia, scrive Adnkronos.

Chissà, magari avrà salvato più vite questa infermiera che molti altri suoi colleghi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.