Lollobrigida: «Sbarchi che continuano a raffica, criticità dal punto di vista sanitario» Per gli Italiani il Green pass

La nave Ocean Viking ha ottenuto il porto di Pozzallo per far sbarcare 549 migranti recuperati in acque internazionali, facendo salire il numero dei clandestini arrivati sulle coste italiane a quasi 30.000 persone. Durissimo Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, che se la prende in particolare con le autorità che impongono restrizioni sul Covid agli italiani e poi permettono gli sbarchi, con numerosi positivi già emersi dopo i primi tamponi: «Lo avevamo previsto con largo anticipo e purtroppo i fatti ce lo stanno confermando: l’emergenza immigrazione, con gli sbarchi che continuano a raffica, porta con sé enormi criticità dal punto di vista sanitario. Lo abbiamo già riscontrato in questi mesi e lo certificano i 549 immigrati clandestini sbarcati questa mattina dall’Ocean Viking a Pozzallo con al momento 30 dei quali risultati positivi al Covid», fa sapere Il Tempo.it.

«Una situazione – prosegue il deputato di FdI – che può rappresentare una vera e propria bomba sanitaria pronta a esplodere, mettendo in pericolo la cittadinanza ed esponendo a rischi enormi i nostri uomini e le nostre donne in divisa. Serve un blocco navale immediato per non vanificare i sacrifici degli italiani. Fratelli d’Italia lo chiede a gran voce da tempo ed ora la nostra richiesta non può più essere ignorata».

Già ieri era arrivata la ferma presa di posizione di Giorgia Meloni sul caso della nave dell’Ong attraccata in Italia: »Mentre la vita degli italiani viene continuamente sottoposta a controlli e restrizioni, a 549 migranti viene permesso di sbarcare a Pozzallo senza nessun obbligo. Persone che molte volte si trovano senza documenti e alle quali, spesso, diviene difficile eseguire un tampone. A volte per l’urgenza di trasportarle nelle strutture di accoglienza, altre perché lo rifiutano. Chiedo al Governo e in particolare al Ministro Lamorgese, ma è possibile continuare con questa assurdità?» conclude Il Tempo.

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *