Salgono i prezzi dei vaccini Pfizer e Moderna: che business per Big Pharma!

Scoperchiato l’ultimo affare delle case farmaceutiche, che continuano ad essere le uniche a sorridere nell’emergenza dovuta alla diffusione del Covid. Come svela il Financial Times, Pfizer ha aumentato il prezzo del suo vaccino di oltre un quarto, mentre l’aumento di quello di Moderna è di più di un decimo rispetto agli ultimi contratti di fornitura dell’Unione Europea, si legge su Il Tempo. I termini degli accordi stipulati quest’anno per un totale di 2,1 miliardi di dosi fino al 2023, sono stati rinegoziati dopo che i dati della fase 3 della sperimentazione hanno mostrato che i vaccini “mRNA” delle due aziende statunitensi avevano tassi di efficacia più alti rispetto a quelli dei vaccini più economici sviluppati da Oxford/AstraZeneca e Johnson & Johnson.

il nuovo prezzo di Pfizer/BioNTech è di 19,50 euro (prima era di 15,50 euro) mentre quello di Moderna sale da 19 euro a 21,50 euro. Le aziende farmaceutiche hanno già aumentato i loro ricavi rispetto al 2020 di percentuali straordinarie e ora, anche grazie alla diffusione della variante Delta potranno generare nuovi guadagni, con una pioggia di miliardi di dollari dai contratti firmati e da quelli che saranno siglati da qui a breve.

Un funzionario ha rivelato che le aziende hanno capitalizzato il loro potere sul mercato e hanno utilizzato la “solita retorica farmaceutica. I vaccini funzionano quindi è aumentato il loro valore”. Il divario tra i produttori di vaccini mRNA e i loro rivali è destinato ad aumentare ulteriormente il prossimo anno. Le società di consulenza interpellate dal Financial Times prevedono che le vendite del vaccino di Pfizer raggiungeranno i 56 miliardi di dollari e quelle di Moderna i 30 miliardi di dollari, visto che dominano i mercati ad alto reddito. Come quello europeo. Il Covid? È sicuramente un grande affare per Big Pharma, conclude Il Tempo.

2 pensieri riguardo “Salgono i prezzi dei vaccini Pfizer e Moderna: che business per Big Pharma!

  • 3 Agosto 2021 in 10:01
    Permalink

    Penso sia molto interessante constatare come gli articoli di questo giornale online (che pensa fuori dagli schemi) siano tutti firmati da “redazione”. C’è un nome ed un cognome dietro chi scrive? Mi piacerebbe tanto avere una risposta! Grazie

    Rispondi
    • 3 Agosto 2021 in 10:21
      Permalink

      Se legge nel fondo del giornale c’è nome e cognome del direttore. Legga tutto e legga bene, prima di fare polemiche sciocche. È una testata regolarmente registrata in tribunale. Inoltre, citiamo le fonti. Metta anche il suo cognome Manuela S. Così anche lei ci mette la faccia. Grazie

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.