Antonio Rossi, ex campione olimpico, ricoverato per infarto. Fatta la prima dose vaccino a maggio

Antonio Rossi, ex campione olimpico della canoa, oro ad Atlanta e a Sydney e portabandiera Azzurro, attuale sottosegretario con delega allo Sport di Regione Lombardia, è ricoverato all’ospedale Sant’Anna di Como per i postumi di un infarto. Rossi, che domenica aveva accusato un malore mentre partecipava ad una mezza maratona a Conegliano (Treviso), era stato ricoverato nella cittadina veneta, per poi essere trasferito, quando si è stabilizzato, a Como dove lavora il suo medico di fiducia, Mario Galli.

L’ex campione, raggiunto telefonicamente dall’Ansa, afferma: “Ora è tutto sotto controllo e sto bene, anche se ancora non posso fare grandi sforzi. Sono stato sottoposto ad una angioplastica, con cui mi hanno impiantato uno stent per ‘ripararmi’ l’arteria”.

Antonio Rossi aveva ricevuto la prima dose del farmaco genico sperimentale anti Covid-19 il 25 maggio. Lo stesso giorno annunciava che sarebbe iniziata la consegna al Coni Lombardia di un secondo lotto di 20.000 tamponi rapidi nasofaringei per la rilevazione della Sars-CoV-2, da utilizzare per la sicurezza degli atleti.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.