Fiano difende Giorgia Meloni per i manifesti: «Fanno orrore»

 

Qualche giorno addietro, in Barriera di Milano a Torino, sono apparsi alcuni manifesti raffiguranti Giorgia Meloni e l’assessore regionale di Fratelli d’Italia Maurizio Marrone, entrambi di Fratelli d’Italia, appesi a testa in giù. Sotto i manifesti la scritta “Marrone e Meloni, in piazzale Loreto c’è ancora tanto posto”. È la stessa leader di Fratelli d’Italia a darne notizia: “Gesti come questi non sono una novità, così come minacce e aggressioni ai danni dei nostri esponenti. Certe frange estremiste, infatti, continuano a promuovere illegalità e violenza come mezzo di espressione politica, nel totale silenzio delle istituzioni.

Perfino il Il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano condanna l’accaduto: “Prima cosa, dopo qualche giorno che non scrivo. A me i manifesti con Giorgia Meloni a testa in giù affissi a Torino con la scritta che a Piazzale Loreto c’è ancora posto, fanno orrore. Punto. – Scrive su Facebook – Sono inaccettabili. Punto. Siete pregati di non commentare spiegandomi cos’è l’antifascismo perché in famiglia sul tema teniamo dei master da tempo.”.

Non risulta, per il momento, che altri rappresentanti delle istituzioni abbiano deprecato l’accaduto

Foto GaspNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.