OMS in arrivo quarta ondata. Ema due dosi di vaccino e siamo protetti da variante Delta.

In buona sostanza, il messaggio è sempre il solito: “vaccinatevi”, e vivremo tutti felici e contenti insieme alle Big Pharma

“Siamo consapevoli dell’impatto delle varianti del virus, che è un tema importante anche nel resto del mondo. I quattro vaccini approvati dall’Ema sembrano proteggere da tutte le varianti, compresa la variante Delta. Abbiamo avuto scambi di opinione con altre agenzie regolatorie nel resto del mondo. Le evidenze che abbiamo mostrano che due dosi di vaccino proteggono dalla variante Delta e che gli anticorpi sono capaci di neutralizzarla”. Lo ha affermato il Responsabile della task force sulla strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri, scrive LaPresse.

Ci sono “tutte e tre le condizioni” per una “nuova ondata di decessi ed eccesso di pressione ospedaliera dovuta al Covid-19 prima dell’autunno“, ovvero “nuove varianti, copertura vaccinale insufficiente e aumento dei contatti sociali”. Lo ha dichiarato Hans Kluge, direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per l’Europa in conferenza stampa. “Vediamo molti Paesi fare bene ma la verità è che la copertura vaccinale media nella regione è solo del 24% e la cosa più grave è che metà dei nostri anziani e il 40% del nostro personale sanitario è ancora senza protezione“, dice ancora Kluge, “questo è inaccettabile ed è lontano dalla copertura vaccinale raccomandata pari all’80% della popolazione”, scrive l’agenzia Agi.

“Nella lotta all’epidemia non si può escludere nulla”, ha risposto Walter Ricciardi nel corso della trasmissione The Breakfast Club su Radio Capital a chi gli chiedeva se in vista dell’autunno era possibile prevedere nuove chiusure. Tuttavia, per lo stesso consulente del ministero della Salute, la misura potrebbe essere evitata continuando “a rispettare tutte le misure che ancora sono in vigore” intensificando “ancora più le vaccinazioni”“Se invece non lo facciamo – ha proseguito – provocheremo un aumento dei casi e non si può escludere che vengano introdotte misure che riducano la mobilità”, scrive Notizie.it.

La variante Delta, che doveva essere il più grande spot per i vaccini, finisce per essere, paradossalmente, un problema per i vaccini. Continuare a parlare in questo modo della variante Delta, con questo terrorismo, fa il gioco dei novax. Perché i novax oggi dicono «Ah! Vedete? Avete le varianti, i vaccini producono le varianti». Invece la variante Delta o le altre varianti dovevano essere uno spot. E devono essere uno spot“. LaPekoraNera.

C’è da chiedersi se interessa davvero la nostra salute o quella delle Big Pharma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.