Gli Stati Uniti: fallirà l’obiettivo di vaccinare il 70% della popolazione entro il 4 luglio, lo ha dichiarato la Casa Bianca

La Casa Bianca ha ammesso che fallirà l’ambizioso obiettivo di vaccinazione il 70% degli adulti statunitensi entro la festa del Giorno dell’Indipendenza, scrive The Guardian.

Jeff Zients, consigliere del presidente degli Stati Uniti, ha affermato che l’amministrazione avrebbe bisogno di “qualche settimana in più” per raggiungere l’obiettivo, perché gli americani di età compresa tra 18 e 26 anni tendono a non vaccinarsi. “La realtà è che molti giovani si sentono meno minacciati dal Covid-19, pertanto sono meno propensi a inocularsi il siero contro il virus, ha detto Zients. “Tuttavia, a causa della variante Delta che si sta diffondendo, sarebbe bene che anche i giovani si vaccinassero”.

Sono molteplici i tentativi per indurre i giovani a ricevere il siero: hamburger e birra gratuita, borse di studio universitarie e persino premi della lotteria da un milione di dollari. Ma queste iniziative paiono non essere efficaci. “Non funziona”, ha affermato Irwin Redlener della Pandemic Resource and Response Initiative della Columbia University, “gli incentivi non sembrano attrarre le persone, che si tratti di una ciambella, di un’auto o di un milione di dollari”.

In Ohio, un programma che offre a cinque adulti la possibilità di vincere 1 milione di dollari ha aumentato la percentuale di vaccinazione del 40% per una settimana circa. Ma il mese successivo la percentuale è scesa al di sotto del periodo precedente l’introduzione dell’incentivo. In diversi Stati americani si sono susseguiti iniziative di questo genere, ma la percentuale di coloro che intendevano vaccinarsi è rimasta invariata: il numero delle vaccinazioni della prima dose è sceso a 360.000 da 2 milioni di metà aprile.

In pratica sta emergendo un’America divisa in due: vaccinati e non vaccinati, che sembrerebbe riflettere le due storiche divisioni politiche, Repubblicani e Democratici. E così Joe Biden ha lanciato un appello a coloro che non hanno ancora ricevuto un vaccino: “Anche se stiamo facendo progressi incredibili, sappiate che il Covid-19 rimane una minaccia seria”, ha detto in un commento, affermando che la variante Delta renderebbe le persone non vaccinate ancora più vulnerabili di quanto non fossero un mese fa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *