Governo, sì alle discoteche dal 1° luglio. Si entra col green pass

Il governo ha deciso di dare il via libera anche alle discoteche, è stata individuata una data per la riapertura delle sale da ballo: il 1° luglio. Molti punti di contatto. Non soltanto – si legge sul Corriere della Sera – tra i gestori dei locali notturni e un pezzo consistente delle forze di governo. Ora sul punto, però, deve esprimersi il ministro della Salute Roberto Speranza dando indicazioni sulle eventuali limitazioni. Ieri a interessarsi delle sorti delle discoteche ancora chiuse sono stati il segretario della Lega, Matteo Salvini, e il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. Ma a favore della riapertura delle discoteche dal primo luglio si sono pronunciati anche infettivologi, epidemiologi, esperti che collaborano con il ministero della Salute: con il green pass, che attesti l’avvenuta vaccinazione, l’avvenuta guarigione, o con l’esito negativo di un tampone fatto nelle ultime ore, si può tornare a ballare.

Oggetto del contendere tra gestori e ministero della Salute – prosegue il Corriere – potrebbero diventare, invece, le regole relative alla capienza, all’uso delle mascherine e soprattutto all’eventuale imposizione di mantenere la distanza di un metro. Su una capienza ridotta i gestori sarebbero pronti a trattare, ma su mascherine e distanza in pista, no. Il protocollo proposto dai gestori prevede che le mascherine si indossino per accedere ma che si possano togliere per ballare. Del resto il ballo è un’attività motoria non meno della corsa. Tuttavia chi corre ha l’obbligo di distanziamento. Misura di difficile applicazione in discoteca.

Foto: MilanoToday

2 pensieri riguardo “Governo, sì alle discoteche dal 1° luglio. Si entra col green pass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.